Malattia causata da alghe verdi blu

Le alghe blu-verdi possono essere tossine producenti o non-tossiche, a seconda del tipo di alghe blu-verdi. Tuttavia, non si può sapere se le alghe azzurre sono tossine producendo solo guardandolo. Consumare acqua contenente alghe blu-verdi che producono tossine può farti ammalare, come può anche consumare integratori di alghe verdi che contengono tossine.

Alghe blu-verdi in acqua

Le alghe blu-verdi crescono in acqua dolce che si muove lentamente, compresi stagni e laghi. Evitare il contatto con acqua contenente questo tipo di alghe per limitare il rischio di malattia. A seconda del tipo di tossina prodotta dalle alghe, potresti ingrassare, ingoiare o toccare l’acqua contenente queste alghe. Non dovresti nuotare in questa acqua, o usarla per bere, cucinare o fare il bagno, secondo il Dipartimento della Protezione Ambientale della Florida.

Integratori di alghe blu-verdi

Gli integratori di alghe blu, come spirulina e chlorella, possono essere contaminati da tossine chiamate micotossine, batteri nocivi e metalli pesanti come il piombo. Uno studio pubblicato nel maggio 2000 in “Perspectives per la salute ambientale” ha scoperto che 85 di 87 campioni di integratori di alghe verdi blu hanno testato le micocisteine, che sono tossiche per il fegato. Scegli i supplementi da un produttore rinomato per limitare questo rischio.

Effetti tossici e sintomi

Le alghe blu-verdi possono produrre una serie di tossine, incluse quelle che interessano la pelle, il cervello, il sistema digestivo e il fegato e altri organi. Questi possono causare effetti collaterali e malattie tra cui pelle prurita, diarrea, mal di testa, febbre, asma, vomito, insufficienza respiratoria, convulsioni, attacchi cardiaci, paralisi, danni al DNA e cancro al fegato. Gli effetti sono di solito peggiori quando si ingerisce una grande quantità di queste tossine. I bambini hanno maggiori probabilità di essere affetti da adulti a causa della loro dimensione più piccola e della loro propensione a bere l’acqua quando si nuotano, sia accidentalmente o intenzionalmente.

Prevenire la tossicità

Per evitare di diventare malati da alghe azzurre, evitare il contatto con questo tipo di alghe. Bollendo l’acqua o trattandolo con sostanze chimiche non sbarazzarsi delle tossine. Dopo il nuoto o entrando in contatto con stagno o acqua di lago, bagnate con acqua fresca e sapone per sbarazzarsi di qualsiasi alghe sulla pelle. Prendere le misure per evitare che fioriture azzurre verdi nelle acque vicine a voi, anche utilizzando meno fertilizzanti e utilizzare solo fertilizzanti e prodotti per la pulizia che non contengano fosforo, mantenendo correttamente i sistemi settici, mantenendo le piante autoctone intorno ai corpi d’acqua e limitando le attività che possono aumentare erosione.