I normali livelli di ossimetro durante l’esercizio fisico

Durante l’esercizio, si respira più pesante e più rapidamente e la frequenza cardiaca aumenta per fornire i muscoli con l’ossigeno necessario. Un impulso di ossimetro può essere utilizzato durante l’esercizio per misurare la saturazione dell’ossigeno del sangue. La misurazione dell’ossimetro di impulsi si riduce naturalmente durante l’esercizio a causa dei cambiamenti che si verificano nelle proprietà leganti di ossigeno delle cellule del sangue. Le misure specifiche variano a seconda della situazione sanitaria e dell’intensità dell’esercizio.

Come funziona

Un impulso di ossimetro è un materiale non invasivo, spesso utilizzato in un ambiente sanitario, tipicamente posto alla fine del dito per misurare la saturazione dell’ossigeno del sangue. Il dispositivo utilizza luci rosse e infrarosse per misurare la percentuale di emoglobina, che porta ossigeno in tutto il corpo. La misura in questo modo è possibile perché l’emoglobina è un colore diverso con e senza ossigeno e assorbe diverse quantità di luce a seconda del livello dell’ossigeno. La differenza tra la quantità di assorbimento fornisce un livello abbastanza preciso della saturazione dell’ossigeno. Le letture normali sono tra il 95 e il 100 per cento. Una lettura al di sotto del 90 per cento è troppo bassa e può indicare ipossemia o bassa ossigeno nel sangue.

Emoglobina durante l’esercizio

L’emoglobina è il componente delle cellule del sangue che si lega all’ossigeno e lo trasporta in tutto il corpo, quindi è molto dipendente dal livello di ossigeno disponibile. I livelli di ossigeno saranno probabilmente caduti durante l’esercizio fisico perché l’attività fisica riduce la quantità di ossigeno che è in grado di legarsi all’emoglobina a causa dei cambiamenti che si verificano nelle proprietà del sangue. Il tuo corpo si adatta normalmente a diversi livelli di ossigenazione durante l’attività fisica aumentando il tasso di respirazione. Se il corpo non ottiene abbastanza ossigeno durante l’esercizio fisico, il respiro diventerà laborioso e probabilmente non sarà in grado di proseguire.

Vantaggi della misurazione durante l’esercizio

Un impulso di ossimetro di esercizio misura il livello di ossigeno nel sangue durante l’esercizio fisico ed è uno strumento utile per atleti seri e persone con problemi di salute. Ad esempio, gli atleti che esercitano regolarmente esercizi energici, in particolare alle altitudini, possono indossare ossimetri ad impulsi per assicurare un’adeguata ossigenazione. Quelli con malattie respiratorie o recupero dalla chirurgia, nel frattempo, potrebbero trovare indossando un impulso ossimetrico durante l’esercizio fisico utile per il monitoraggio dei livelli di ossigeno, osserva il sito web di Pulse Oximeters.

Svantaggi di misura durante l’esercizio

La misurazione dei livelli di ossigeno durante l’esercizio ha molti vantaggi, ma può anche essere problematica. Secondo uno studio pubblicato nel febbraio 2002 del “Journal of Exercise Physiology”, un livello di saturazione dell’ossigeno che diminuisce il 4 per cento o più dai livelli di riposo durante l’esercizio può essere il risultato del movimento e forse inesatto. Se ci sono domande sulla saturazione dell’ossigeno di una persona durante l’esercizio, potrebbe essere necessaria un’altra forma di misurazione. Ad esempio, un test di sangue arterioso fornisce informazioni accurate sui livelli di ossigenazione durante il movimento.